Roma, 12 nov. (askanews) – Macchine del tempo – Time machines è il titolo della mostra dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) che aprirà a Palazzo Esposizioni Roma il 25 novembre 2023 per chiudersi il 24 marzo 2024. Un connubio perfetto tra divulgazione scientifica, gioco e cultura che si snoda attraverso un percorso espositivo che guarda al futuro strizzando l’occhio ai favolosi anni ’80. La mostra è promossa dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale e da Azienda Speciale Palaexpo, ideata e realizzata da INAF in collaborazione con Pleiadi, e prodotta con il contributo di Azienda Speciale Palaexpo. “Macchine del tempo” è un viaggio alla scoperta dell’universo per far conoscere ai visitatori le nuove frontiere dell’astrofisica moderna e quanta Italia c’è dietro le grandi scoperte degli ultimi anni, dalle onde gravitazionali ai buchi neri, passando per le migliaia di pianeti extrasolari che oggi conosciamo. Un itinerario possibile grazie alle avveniristiche macchine del tempo create dall’uomo per osservare sempre più vicino l’inizio del tutto. Osservatori imponenti, sistemi di telescopi e satelliti artificiali che scandagliano il cosmo, dai luoghi più remoti del pianeta e dallo spazio. Il percorso espositivo, in successione su tre sale, sarà realizzato in doppia lingua (italiana e inglese) e avrà molti elementi di inclusività. Le attività didattiche e inclusive della mostra sono realizzate grazie al contributo e alla collaborazione di OAE Centre Italy. Nel corso della mostra, negli spazi del Palazzo Esposizioni Roma si terranno incontri scientifici di alto livello, con personaggi di rilievo della Ricerca astrofisica e spaziale mondiale, aperitivi scientifici, incontri di Poetry Slam e dibattiti culturali aperti al pubblico.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui