Azione prioritaria Commissione Ue per attuare Strategia Inquinamento Zero

Roma, 7 feb. (askanews) – “Dal 2017, per recuperare i territori e progressivamente ridurre ed infine cancellare la sanzione stabilita dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea, è stata prevista e organizzata dal Governo Italiano una task force dell’Arma dei Carabinieri, quale Commissario Unico. La bonifica delle discariche non conformi è stata infatti indicata dalla Commissione Europea come una questione di primaria importanza, non solo per risolvere le procedure di infrazione in corso, ma come azione prioritaria per l’attuazione delle politiche ambientali a livello italiano ed europeo quali il Green Deal e, più nello specifico, la Strategia Inquinamento Zero, che mira a ridurre l’inquinamento a livelli che non siano più considerati dannosi per la salute e gli ecosistemi naturali, nel rispetto dei limiti che il nostro pianeta può sopportare, con l’obiettivo di rendere l’Europa il primo continente neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050”. È quanto ha dichiarato Silvia Paparella, general manager RemTech Expo e ad di Ferrara Fiere, intervenendo a Bruxelles al Convegno “Il modus operandi dell’Italia e dell’Arma dei Carabinieri per la bonifica delle discariche e per la soluzione della crisi. Buone pratiche di attuazione per l’inquinamento zero”.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui