Firmato contratto con la Commissione per la fornitura di 5 lanci

Milano, 29 nov. (askanews) – Arianespace ha firmato con la Commissione Europea (Direzione Generale per la Difesa, l’Industria e lo Spazio), un contratto per la fornitura di cinque servizi di lancio con Vega C per il componente Copernicus del Programma Spaziale dell’Unione Europea (UE).

“Vorrei ringraziare la Commissione europea, in particolare i team della DG DEFIS, insieme all’ESA, per aver continuato ad affidarci il lancio dei satelliti Sentinel del Programma Copernicus – ha dichiarato Stéphane Israël, CEO di Arianespace – Sostenere le ambizioni dell’Unione Europea e garantire il suo accesso sovrano allo Spazio è al centro della nostra missione. Questa firma dimostra ancora una volta la versatilità e la competitività del nuovo lanciatore leggero europeo Vega C, il cui backlog è ora salito a 13 lanci.”

“Grazie a questo nuovo contratto con Arianespace – ha evidenziato Timo Pesonen, direttore generale della DG DEFIS, ha dichiarato: la Commissione europea si assicura i lanci di Copernicus nei prossimi sei anni. Questi lanci garantiranno, con il supporto dell’ESA, il rifornimento della costellazione Copernicus e la messa in orbita di nuove capacità di osservazione. Attendiamo con entusiasmo questa nuova partnership con Vega-C e Arianespace, fondamentale per l’attuazione del programma spaziale dell’UE”.

Sentinel-1D, sarà dotato di un radar ad apertura sintetica (SAR) per fornire osservazioni multiuso ad alta risoluzione per tutte le stagioni, sia oceaniche sia terrestri. Completerà la capacità iniziale offerta dai precedenti satelliti Sentinel-1 per offrire una risposta completa alle esigenze di monitoraggio ambientale e di sicurezza attraverso sistemi radar spaziali. Il satellite, del peso di circa 2,3 tonnellate, sarà collocato in un’orbita sincrona con il Sole a un’altitudine di circa 690 km. Il lancio è previsto a partire dalla seconda metà del 2024. Nell’aprile 2021, Arianespace è stata selezionata per il lancio del satellite Sentinel-1C, previsto nella prima metà del 2023 a bordo di Vega C. Arianespace ha precedentemente lanciato Sentinel-1A nel 2014 e -1B nel 2016.

Sentinel-2C fornirà immagini ottiche ad alta risoluzione per i servizi terrestri. Monitorerà la variabilità delle condizioni della superficie terrestre e il suo ampio orizzonte al suolo e l’elevata frequenza di sorvoli supporteranno il monitoraggio dei cambiamenti della superficie terrestre. Il satellite, del peso di circa 1,2 tonnellate, sarà collocato in un’orbita sincrona con il Sole a un’altitudine di circa 780 km. Il lancio è previsto per la metà del 2024. In precedenza Arianespace ha lanciato Sentinel-2A nel 2015 e -2B nel 2017.

Sentinel-3C fornirà dati ottici, radar e altimetrici di alta precisione per servizi marini e terrestri. Misurerà variabili come la topografia della superficie marina, la temperatura della superficie marina e terrestre, i colori dell’oceano e della terra con una precisione e un’affidabilità di alto livello. Il satellite, del peso di circa 1,2 tonnellate, sarà collocato in un’orbita sincrona con il Sole a un’altitudine di circa 810 km. Il lancio è previsto per il 2024-2025.

Sentinel CO2M-A e CO2M-B trasporteranno uno spettrometro nel vicino infrarosso e nell’infrarosso a onde corte per misurare l’anidride carbonica atmosferica prodotta dall’attività umana, fornendo all’UE una fonte unica e indipendente di informazioni, per valutare l’efficacia delle misure politiche e per seguirne l’impatto verso la decarbonizzazione dell’Europa e il raggiungimento degli obiettivi nazionali di riduzione delle emissioni. Le misurazioni della missione ridurranno le attuali incertezze nelle stime delle emissioni di anidride carbonica derivanti dalla combustione di combustibili fossili su scala nazionale e regionale. I satelliti, del peso di circa 1,5 tonnellate ciascuno, saranno posizionati in un’orbita sincrona con il Sole. Entrambi i lanci sono previsti per il 2025-2026.

I satelliti Sentinel fanno parte di Copernicus, uno dei fiori all’occhiello del programma spaziale dell’Unione Europea, che si pone tra i principali sistemi di osservazione della Terra a livello mondiale. Copernicus fornisce dati e servizi di osservazione della Terra continui, indipendenti e affidabili alle autorità pubbliche, alle aziende e ai cittadini. Attualmente comprende sette satelliti dedicati Sentinel: Sentinel-1A per le immagini radar, Sentinel-2A e -2B per le immagini ottiche, Sentinel-3A e -3B per il monitoraggio degli oceani e dell’atmosfera; Sentinel-5P consente di monitorare la qualità dell’aria, mentre Sentinel-6 controlla il livello del mare.

Vega C, il nuovo lanciatore leggero europeo, è stato specificamente aggiornato per lanciare satelliti della classe della componente Copernicus ed è perfettamente adatto a servire il mercato dell’Osservazione della Terra grazie alle sue prestazioni e alla sua versatilità. Con Vega C e Ariane 6, Arianespace è in grado di offrire le migliori soluzioni possibili per mettere in orbita ogni tipo di carico utile per qualsiasi tipo di applicazione. Vega C è un programma dell’ESA realizzato in collaborazione tra istituzioni pubbliche e industria di 12 Stati partner europei. Il prime contractor di Vega C, responsabile della consegna ad Arianespace di un lanciatore “pronto al volo” presso il Centro Spaziale della Guyana, è AVIO Spa (Colleferro, Italia).

continua a leggere sul sito di riferimento