Organizzatori soddisfatti: “Manifestazione riuscita”

Milano, 5 feb. (askanews) – Si è chiusa la 46esima edizione di Arte Fiera, organizzata da BolognaFiere nel Quartiere fieristico di Bologna, con la presenza di 50mila visitatori, in linea con le edizioni pre-Covid e in netto recupero rispetto all’edizione del 2022. Il ritorno alle date tradizionali negli storici padiglioni, il 25 e il 26, la nuova e inedita governance con il collezionista Enea Righi in qualità di Managing Director a fianco al direttore artistico Simone Menegoi e il forte accento sull’esperienza di visita – secondo gli organizzatori – sono stati elementi che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione.

Sette i premi assegnati durante Arte Fiera 2023: la prima edizione del Premio Collezione Righi assegnato a Massimo Grimaldi, rappresentato da ZERO…, con l’opera Translucent Island; Premio ColophonArte a Elena Mazzi, rappresentata da Ex Elettrofonica; Premio Lexus – Gruppo Morini ad Andrea Respino della galleria Monitor; Premio Osvaldo Licini by Fainplast a Lorenza Boisi di Ribot Gallery; Premio Rotary a Ncontemporary; Premio Spada Partners a Silver Lomè di Flavio Favelli, rappresentato da Studio Sales; Premio The Collectors.chain di Art Defender a Maha Malluh con l’opera The Mouse, rappresentato dalla galleria MLZ Art Dep. Alle opere di Riccardo Baruzzi, Eva Marisaldi e Serena Vestrucci, entrate l’anno scorso a far parte delle collezioni del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna grazie al TRUST per l’Arte Contemporanea, quest’anno si aggiungono due lavori di Micol Assaël (Roma, 1979) e Lucia Marcucci (Firenze, 1933). La selezione è stata effettuata dal Comitato Collezioni Pubbliche del TRUST – composto da Sarah Cosulich, Chiara Parisi e Claudio Spadoni, – tra le opere degli artisti rappresentati dalle gallerie presenti ad Arte Fiera 2023, per un investimento totale di 30.000 euro.

Il TRUST per l’Arte Contemporanea, primo esempio realizzato in Italia in questo ambito, costituisce e gestisce un fondo dedicato all’arte del presente, rappresentato dalle risorse messe a disposizione dai tre disponenti BolognaFiere, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, dal donatore principale Gruppo Unipol e dal donatore sostenitore Emil Banca Credito Cooperativo. Le opere acquisite sono le seguenti: Micol Assaël, reality is not contemporary (Galleria ZERO…) e Lucia Marcucci, Anarchism (Galleria Frittelli Arte Contemporanea).

Le visite al sito sono state 180.000 (+60% su 2022 e +30% su 2020), 60.000 accessi (raddoppiati su 2022, +10% 2020) con picchi di oltre 17.000 visite al giorno. 1.600.000 la copertura totale social generata dalle azioni in rete, più del doppio rispetto alle ultime due edizioni in presenza. I canali social Arte Fiera hanno ulteriormente ampliato la loro fan base (+ 20% in soli 4 mesi), grazie al coinvolgimento diretto di gallerie, pubblico e art content creators.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui