Il Comitato promotore a Parigi alla terza Assemblea del Bie

Roma, 29 nov. (askanews) – Il Comitato Promotore Roma Expo 2030 ha partecipato questa mattina alla sua terza Assemblea del Bureau International des Expositions (Bie). La riunione era dedicata all’illustrazione del tema scelto dalle diverse candidature. L’occasione ha visto la presenza del vicepresidente del Consiglio e ministro degli Affari Esteri, Antonio Tajani, che ha espresso il forte impegno del Governo per sostenere la candidatura italiana.

Il dossier di candidatura, un’opera esaustiva di 618 pagine, che spiega in dettaglio l’impatto che Expo Roma avrà sul sistema Paese, è stato consegnato ufficialmente il 7 settembre scorso al Bie dalla delegazione guidata dal presidente del Comitato promotore, l’ambasciatore Giampiero Massolo e dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. “La candidatura di Roma Expo 2030 – ha dichiarato l’ambasciatore Giampiero Massolo, presidente del Comitato Roma Expo 2030 – è la candidatura di una nazione intera che vuole correre veloce seguendo due binari precisi: quello dello sviluppo tecnologico e innovativo e soprattutto quello dei diritti. I diritti sul lavoro, i diritti dell’inclusione e della sostenibilità ambientale. Queste sono le basi sulle quali vogliamo convincere il mondo che Roma – da sempre crocevia di popoli, storie e culture – è il luogo ideale per ospitare l’Esposizione Universale – ha spiegato Massolo -. Il nostro obiettivo è dimostrare come tradizione e innovazione possano fondersi nella Città Eterna, dando vita a un appuntamento senza eguali che renda protagonisti le persone e i territori. Roma Expo 2030 è un progetto che per l’Italia vale 50 miliardi di euro, l’equivalente di 3-4 punti del Pil”. Ad aprire oggi l’intervento italiano, alla presenza dei delegati Bie e delle altre tre delegazioni in gara (Busan, Riad, Odessa), Rebecca Bianchi, Étoile del Teatro dell’Opera di Roma, che ha evidenziato il ruolo di Roma come Capitale di tutte le culture e di tutte le forme d’arte, tra cui la danza. È stato poi mostrato il video emozionale che racconta la candidatura di Roma a Expo 2030. Colonna sonora del video le musiche composte dal Maestro Ennio Morricone per C’era una volta il West, opera celebre in tutto il mondo. Presente in sala anche la giovanissima protagonista dello spot, Gaia (interpretata da Elisa Pasquini), rappresentante di tutta la generazione che nel 2030 sarà maggiorenne. A illustrare il tema prescelto Matteo Gatto, Direttore del Bid File, supportato dal contributo video con un primo rendering del masterplan del progetto realizzato dallo studio dell’architetto Carlo Ratti. A chiudere l’assemblea il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Gli interventi da remoto a sostegno alla candidatura sono stati quello del ministro degli Esteri Antonio Tajani, oggi impegnato in presenza al vertice interministeriale Nato incentrato sulla guerra in Ucraina, e quello di Susana Malcorra, alto funzionario internazionale ed ex Capo di Gabinetto del Segretario Generale delle Nazioni Unite. Presenti in sala per la delegazione del Comitato Roma Expo, il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, il presidente ambasciatore Giampiero Massolo, il direttore generale Giuseppe Scognamiglio, il direttore generale della Fondazione Expo Roma Lamberto Mancini, il direttore centrale per la promozione integrata della lingua italiana e cultura del Maeci Giuseppe Pastorelli, il Direttore della Campagna Roma Expo, l’Ambasciatore Sebastiano Cardi, e la responsabile della task force Roma Expo del Maeci, Elisabetta Martini. L’Assemblea di oggi è la terza di cinque momenti stabiliti dal Bie in cui il Comitato è chiamato a rappresentare Roma motivandone la candidatura. Il voto finale si terrà tra un anno esatto. Uno speciale ringraziamento del Comitato va alla famiglia Morricone e al Sovrintendente dell’Opera di Roma, Francesco Giambrone e alla Direttrice del corpo di ballo del Costanzi, Eleonora Abbagnato e infine al direttore del Museo delle Civiltà di Roma, Andrea Viliani.

continua a leggere sul sito di riferimento