Governatore Regione a inaugurazione prima stazione ricarica ultrafast

Roma, 26 gen. (askanews) – “L’impegno della Regione nella transizione energetica è concreto, come dimostra la scelta di destinare 100 milioni di euro per gli impianti fotovoltaici privati e 55 milioni per quelli realizzati dalle imprese. Ora serve un patto di collaborazione tra pubblico e privato perché anche la mobilità elettrica, ormai entrata nel mercato, sia diffusa”. Lo ha detto il governatore Massimiliano Fedriga intervenendo oggi a Tavagnacco all’inaugurazione della prima stazione di ricarica ultrafast Volvo della regione nell’ambito del progetto nazionale promosso da Volvo Car Italia per la creazione di una rete di fornitura elettrica. La stazione di ricarica sarà aperta al pubblico e fruibile da tutti i modelli di auto elettriche.

“Nel futuro le città saranno conformate in modo diverso, non ci sarà più la necessità di posti auto privati ma di stazioni di car sharing dotate di colonnine di ricarica elettrica. Per immaginare questo cambiamento è necessario che le istituzioni locali favoriscano la collaborazione tra pubblico e privato e si impegnino nella ricerca”, ha detto Fedriga aggiungendo che “il Friuli Venezia Giulia è una terra di sperimentazione, scelta da molti investitori per la velocità con cui diamo risposte. La mobilità elettrica sconta ancora dei limiti funzionali, dovuti alla velocità di ricarica e alla capillarità della rete: i nostri investimenti in ricerca possono essere funzionali anche al nostro impegno nella sostenibilità”.

La casa automobilistica svedese, che prevede di produrre auto completamente elettriche entro il 2030, ha scelto la concessionaria Ferri Auto di Tavagnacco per la posizione strategica a ridosso dell’autostrada, dove può offrire un servizio anche ai turisti provenienti da Austria e Slovenia, dove il mercato dell’auto elettrica sta registrando incrementi delle vendite a doppia cifra.

In quest’ottica anche l’assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini ha accolto con favore l’iniziativa di Volvo in cui ritrova “un contributo alla sfida della sostenibilità e alla capacità di fare rete in un contesto economico che vede Regione e imprese alleate nel processo di ammodernamento dei servizi e di generale transizione energetica”.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui