Verrà realizzato uno dei più grandi parchi urbani della città

Milano, 31 gen. (askanews) – Il cda di Invimit Sgr, società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia, ha approvato l’avvio delle attività funzionali alla pre-commercializzazione dell’asset denominato “Piazza D’Armi” di circa 388.000 mq di proprietà del Comparto 8 quater del Fondo i3-Sviluppo Italia gestito da Invimit, che fa parte di un’area da sviluppare situata nella parte Ovest di Milano. Un’operazione che genererà investimenti per oltre 500 milioni di euro.

Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di uno dei più grandi parchi urbani della città che si estenderà sul 75% dell’area e lo sviluppo di circa 135mila metri quadrati di superficie lorda edificabile. Oltre al parco, è prevista anche la realizzazione di residenziale misto a destinazione d’uso terziario, commerciale, ricettiva. La sua dimensione e posizione, sottolinea Invimit, ne fanno un’opportunità urbanistica quasi unica a Milano, una delle ultime aree disponibili sul territorio milanese di questa ampiezza e con un’area verde così rilevante. Gli oltre 40 ettari di terreno sono posti strategicamente sulla linea rossa della MM, fermata Inganni, a 15 minuti da Cadorna.

Per l’operazione sarà istituito un nuovo fondo che avrà come quotisti il Fondo i3-Sviluppo Italia, attualmente gestito da Invimit, e terzi investitori da identificare tramite procedura competitiva. Il partecipante pubblico accompagnerebbe l’investitore privato nel percorso di valorizzazione condividendone rischi e obiettivi di rendimento nelle modalità previste dal regolamento di gestione del nuovo fondo. L’iter verrà avviato con l’invio a Consob della comunicazione relativa alla pre-commercializzazione.

“Operazioni di questo tipo rappresentano un’occasione per il Sistema Paese per ottimizzare la spesa pubblica, e quindi abbattere il debito pubblico, e per valorizzare zone delle nostre città che altrimenti sarebbero abbandonate e in uno stato di degrado”, ha commentato il Presidente di Invimit Sgr Nuccio Altieri. “In questo modo portiamo ricchezza, lavoro e sicurezza nelle nostre città”.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui