Mi hanno offerto di tutto, forse per distogliermi dalla Lombardia?

Milano, 7 feb. (askanews) – Si è candidata per “prendere” sulle proprie “spalle le ansie e i problemi e le insicurezze” dei cittadini lombardi e per far “crescere la Regione”, ferma da dieci anni. Così, in un’intervista a Telenova, Letizia Moratti, che ha affermato di aver deciso di competere per la presidenza della Regione dopo una lunga e importante carriera nonostante, dice, gli avessero “offerto qualsiasi cosa… I posti più importanti… Di tutto. Sarebbe stato sicuramente più facile – ha detto – Ma io nella mia vita ho sempre cercato di mettermi in gioco quando so di poter dare il mio contributo a una causa importante”.

“In questo momento – ha proseguito la candidata del Terzo polo – per me la crescita della mia regione è fondamentale perché” così “possiamo dare una risposta alle nuove povertà e alle fragilità. Se cresce la Lombardia cresce l’Italia e io amo la mia regione ma anche il mio Paese”.

Incalzata sui motivi per i quali ha ricevuto altre proposte prima di candidarsi, Letizia Moratti ha replicato: “Non lo so, per distogliermi dalla Lombardia? Voglio fare di tutto per far sì che nella mia regione torni ad esserci serenità e sicurezza. Quando vado in giro per i territori – ha aggiunto – sento che le persone mi chiedono di prendere sulle mie spalle le loro ansie i loro problemi e le loro insicurezze. Ed è quello che voglio fare, prendermi le loro ansie e i loro problemi e ridar loro la possibilità di sognare ed essere sereni”.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui