Mazzucco (Ungdcec): “Diritti, giovani e quote di genere nella professione, Italia indietro”

Domani il forum con il vicepresidente del Senato Gasparri e i parlamentari Silvestroni, Ambrosi, Gribaudo, Montaruli, Rojc, Sironi e de Bertoldi

“Diritti, giovani e quote di genere nella professione. E l’Equo Compenso quale tutela per i professionisti di vedersi riconosciuto un importo minimo per il lavoro svolto in talune attività, con la previsione di provvedimenti disciplinari applicati in caso di violazione.

Sono obiettivi prioritari in tema di Pari opportunità, battaglie che portiamo avanti dal 2020, quando – in piena pandemia – abbiamo istituito un’apposita commissione di respiro nazionale strutturata in tre macroaree: salute, parità di genere e giovani. Ma serve anche una normativa mirata, con una visione e un’apertura a soluzioni più adeguate all’epoca che stiamo vivendo”.

Lo afferma Matteo De Lise, presidente dell’Unione Nazionale Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, presentando il convegno “Le Pari opportunità nel mondo professionale oggi e domani”, in programma domani, mercoledì 01 febbraio 2023 dalle ore 09.00 presso il Senato della Repubblica, Sala Zuccari – Palazzo Giustiniani (via della Dogana Vecchia, 29).

L’evento, che verrà anche trasmesso in diretta sul canale Youtube del Senato, è organizzato dalla commissione “Pari opportunità” UNGDCEC in collaborazione con l’ODCEC di Roma guidato dal presidente Giovanni Battista Calì.

Sono previsti, tra gli altri, gli interventi del vicepresidente del Senato, Maurizio Gasparri; di Marco Silvestroni (segretario della Presidenza del Senato), tra i promotori dell’iniziativa; e delle parlamentari Alessia Ambrosi, Chiara Gribaudo, Augusta Montaruli, Tatjana Rojc, Elena Sironi, che insieme all’onorevole Andrea de Bertoldi animeranno la tavola rotonda che chiuderà la mattinata di lavoro.

“Un convegno unico nel suo genere in una sede di enorme prestigio”, sottolinea Sonia Mazzucco, vicepresidente dell’Unione Nazionale Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili con delega alle Pari Opportunità.

“Svolgere un’attività di sensibilizzazione e sostegno all’inclusione sociale in ogni sua forma ed espressione è imprescindibile. Un naturale processo di sviluppo culturale che consenta il rispetto della dignità umana e la valorizzazione dei diritti di tutti, con l’obiettivo di arrivare ad avere garantite concretamente le pari opportunità nel mondo dei commercialisti ed esperti contabili”.

Alessandro Bonandini, vicepresidente dell’Unione con delega sempre alla CPO, evidenzia come “diritto alla salute, quote di genere, possibilità per i giovani, equo compenso sono temi centrali per la categoria e più in generale per un Paese che vuole ripartire.

Nell’ultimo triennio sono stati molteplici i momenti d’incontro e di discussione sui temi trattati, con una serie di importanti iniziative che avevano l’obiettivo di fortificare il processo di sensibilizzazione da parte dell’opinione pubblica, con particolare attenzione al mondo professionale”.

L’articolo Pari opportunità, De Lise (commercialisti): “Nuove visioni per vincere la sfida” proviene da Notiziedì.

continua a leggere sul sito di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui