La conferenza stampa si è svolta oggi al Teatro San Carlo con Franco Picarone, Pasquale Lampugnale e Edoardo Imperiale

NAPOLI – “Il nostro Paese è una vera e propria miniera di tesori artistici, paesaggistici, gastronomici. In ‘Paesi miei’ accompagnerò i lettori alla scoperta di alcuni di luoghi fantastici, quelli che appaiono meno di frequente nelle guide turistiche.

Attraversiamo la penisola da nord a sud raccontando tutti i retroscena dei meravigliosi incontri che la conduzione del programma mi ha permesso di fare.

Dai viticoltori delle Langhe ai centenari della Barbagia, questo libro è un viaggio che tocca tutte le regioni d’Italia e ci offre di ognuna uno scorcio inedito sulle sue tradizioni e sull’impegno dei suoi abitanti a riscoprirle e preservarle”.

Lo ha detto Beppe Convertini presentando al Teatro San Carlo di Napoli il suo ultimo libro “Paesi miei”, edito da “Rai Libri”.

“La nuova pubblicazione di Convertini si connette perfettamente con il lavoro svolto dalla Regione Campania per la blue economy e con la legge che abbiamo approvato coinvolgendo i circoli nautici, dando vita alla ‘Consulta del mare’ e al ‘Premio del mare’.

Abbiamo messo in evidenza – ha sottolineato Franco Picarone, presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Regionale della Campania – i borghi marini, che rappresentano una vera e propria eccellenza campana, con un costante aumento dei turisti e registrando successi sportivi legati ai singoli territori”.

Secondo Pasquale Lampugnale (vice presidente nazionale di Confindustria e numero uno di Confindustria Campania della Piccola Industria): “Le aree interne, come i tanti borghi descritti all’interno dell’opera di Convertini, hanno grandi potenzialità ed enormi margini di sviluppo.

Sono dunque fondamentali per la crescita della Regione e di tutta l’Italia. Per evitare una Campania a due velocità bisogna mettere in condizione le aree interne di essere competitive. Questo si può fare soprattutto puntando su infrastrutture e capitale umano”.

Anche Edoardo Imperiale (direttore generale SSIP e docente di responsabilità e sostenibilità nelle organizzazioni presso l’Universita’ Mercatorum) ha evidenziato che il volume “racconta tanti fattori di eccellenza del nostro Paese, tra cui anche la capacità ed il valore degli artigiani.

In quest’ambito la Stazione Sperimentale Industria Pelli ha promosso una mostra, intitolata ‘La casa del guanto’ che sarà inaugurata il prossimo 17 aprile nella nostra sede del ‘Parco Tecnologico Olivetti di Pozzuoli’, proseguirà al ‘MANN’ e si trasferirà a New York. Racconta la storia di questo settore di eccellenza del nostro territorio.

Convertini, autore della pubblicazione, è ‘pugliese doc’, ha 51 anni e dal 2019 è al timone di “Linea Verde” la rubrica televisiva in onda su Rai1.

In passato ha condotto “La vita in diretta Estate”, “Storie in bicicletta”, “Telethon”, “C’è tempo per…”, “Uno Weekend”, “Azzurro, Storie di mare” ed “Evoluzione terra”.

L’articolo Presentato a Napoli il nuovo libro di Beppe Convertini “Paesi miei” proviene da Notiziedì.

continua a leggere sul sito di riferimento