“Tecnologia va avanti, serve intelligenza”

Roma, 2 dic. (askanews) – “La sfida è riuscire nei prossimi decenni ad arrivare agli obiettivi da una parte che ci siamo autoimposti come Europa sulle rinnovabili, sul riciclo e riutilizzo dei rifiuti, e dall’altro lato cercare di spingere il più possibile sulle fonti rinnovabili per avare il massimo della produzione interna di energia. Sappiamo bene che non potremo mai arrivare al 100% però la tecnologia fortunatamente va avanti, servirà sicuramente intelligenza da parte nostra, di chi governa in questo momento in Italia, nell’essere aperti alle nuove tecnologie e al loro impianto e realizzazione sul campo. Non dimenticando però il nostro valore principale che è il territorio. Facendo convivere dunque queste due esigenze, l’installazione sempre maggiore di impianti per la produzione da fonti rinnovabili senza dimenticare la prima e da sempre utilizzata in Italia fonte rinnovabile che è l’idroelettrico”.

Lo ha evidenziato il deputato di Fratelli d’Italia, Massimo Milani, componente della Commissione Ambiente della Camera, alle Giornate dell’energia e dell’economia circolare di Trevi, promosse da WEC Italia e Globe Italia e giunte alla VI edizione.

continua a leggere sul sito di riferimento