“Importante avere in Regione qualcuno favorevole allo sviluppo”

Roma, 23 feb. (askanews) – “Di diviso” in Sardegna “c’è il centrosinistra: oggettivamente il centrosinistra è diviso e il centrodestra è unito, e uniti si vince e divisi si perde. Detto questo la mia presenza in Sardegna non è per la campagna elettorale ma è perché la Sardegna sconta un ritardo di trent’anni di disattenzione da Roma. Qui come ministro su strade, porti e ferrovie c’è tanto da fare”, basti pensare che “Nuoro è l’unico capoluogo italiano non collegato a rete ferroviaria”. Lo ha detto il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e Trasporti Matteo Salvini dopo un incontro alla alla Prefettura di Nuoro con sindaci e amministratori di Nuoro, Siniscola, Tortolì, Macomer, Bosa, Lanusei e Dorgali, per un confronto sulle infrastrutture del territorio.

“In quest’anno di governo – ha proseguito il leader della Lega – abbiamo dimostrato di volere e poter” fare, “ma ovviamente sarà importante avere in Regione qualcuno che è favorevole allo sviluppo, perché se ci fosse in Regione qualcuno che non vuole strade e ferrovie, qualcuno che dice sempre No, sarà più complicato portare strade e ferrovie dove servono”.

continua a leggere sul sito di riferimento