“Soddisfazione esito confronto con il Ministro Calderone

Prevenzione, formazione e semplificazione. Sono questi i tre aspetti su cui il Governo e i sindacati più rappresentativi hanno deciso di puntare per avviare un processo di miglioramento complessivo della sicurezza sul lavoro.

Queste linee sono state stabilite in un Tavolo tenutosi al Ministero del Lavoro alla presenza del Ministro Marina Calderone. Il prossimo incontro si svolgerà nei primi giorni di luglio.

“Riteniamo infatti che ci siano ora le condizioni per intervenire in modo concreto ed efficace su questo tema. Il Ministro Calderone ha risposto favorevolmente alla richiesta che il sindacato sta portando avanti da oltre un anno con le più importanti realtà del settore, con l’obiettivo di chiedere alla Conflavoro PMI di riunirsi per la prima volta in occasione del Vertice HSE italiano e di presentare un esposto alle agenzie proprio all’unanimità”.

“Siamo convinti che solo attraverso una semplificazione burocratica, una formazione mirata ed efficace e, soprattutto, una prevenzione intesa in modo diverso – incentivando e sostenendo economicamente le imprese a diffondere la sicurezza – si potrà diffondere maggiormente la sicurezza sul lavoro”. Sottolinea Enzo Capobianco.

“Vorrei anche lodare la decisione dell’esecutivo di aumentare di 5 milioni il fondo di compensazione per le famiglie delle vittime di incidenti industriali, come ha confermato il Ministro in questa seduta”.

Infine, la Conflavoro PMI ha ribadito la proposta di introdurre nella prossima proposta di bilancio un credito d’imposta per compensare le imprese dei costi sostenuti per adempiere agli obblighi normativi.

Ciro Di Pietro

Immagine di Freepik

L’articolo Sicurezza, Conflavoro PMI: prevenzione, formazione e semplificazione proviene da Notiziedi.it.

continua a leggere sul sito di riferimento