Rispetto alla minaccia posta dalla Corea del Nord

Roma, 6 apr. (askanews) – Oltre il 60 per cento dei sudcoreani sarebbe favorevole al fatto che Seoul si doti di una propria capacità bellica nucleare. Lo segnala un sondaggio realizzato dall’Asian Institute for Policy Studies, di cui dà notizia oggi l’agenzia di stampa Yonhap.

Il 64,3 per cento dei 1.000 adulti interpellati dall’istituto di sondaggi ha risposto che la Corea del Sud ha bisogno di sviluppare proprie armi nucleari per rispondere alla minaccia atomica proveniente dalla Corea del Nord.

La maggioranza favorevole si mantiene anche rispetto alla prospettiva che un eventuale armamento nucleare porti a sanzioni globali, pur scendendo al 54,7 per cento, mentre il 42,3 per cento si mostra contrario.

Interpellato oggi in un’audizione parlamentare proprio rispetto a questo sondaggio, il ministro della Difesa Lee Jong-sup ha espresso parere negativo alla possibilità che Seoul si doti di armi atomiche. “Dovremmo guardare a ciò che le persone desiderano separatamente dall’effettivo perseguimento di una politica”, ha affermato.

Rispetto invece alla più concreta eventualità che gli Usa dispieghino in Corea del Sud proprie armi nucleari tattiche, il sondaggio ha mostrato un 61,1 per cento del campione favorevole.

continua a leggere sul sito di riferimento