Report realizzato da Divinea: a fare da traino è la Franciacorta

Milano, 18 apr. (askanews) – L’enoturismo in Lombardia sta vivendo un momento di grande fermento, trainato soprattutto dalla forte affluenza di visitatori italiani, che rappresentano il 90,1% del totale delle visite alle Cantine della regione, in netta crescita rispetto alla media nazionale del 64,8%. Uno dei principali motori di questa tendenza è la zona della Franciacorta, la cui bellezza paesaggistica e l’eccellenza enologica la rendono particolarmente amata dagli italiani. È quanto emerge dal “Report enoturismo e vendite direct-to-consumer 2024” realizzato dall’impresa tecnologica Divinea.

Settembre risulta essere il mese preferito dai visitatori, con il 22,7% delle visite complessive ma è il secondo trimestre (aprile, maggio e giugno) quello con il picco più alto di visite: il 39,7% del totale. Da notare che luglio e agosto sono i mesi meno gettonati, con rispettivamente il 4,8% e il 4,1% delle visite complessive. Altro elemento distintivo delle visite enoturistiche in Lombardia è la concentrazione nel fine settimana, con il 77,3% delle visite che avvengono tra sabato e domenica, in netto contrasto con la media nazionale del 47,5%. Un dato interessante riguarda la fascia d’età dei visitatori: più della metà (54,4%) sono under 35 (contro il 48,6% nazionale), indicando un crescente interesse dei giovani per l’enogastronomia e la cultura del vino in Lombardia.

continua a leggere sul sito di riferimento